Servizio di salvaguardia

La normativa stabilisce che alle imprese che non abbiano scelto il proprio fornitore sul libero mercato:

  • connesse in bassa tensione
  • con più di 50 dipendenti
  • o un fatturato annuo superiore a 10 milioni di Euro
  • o un totale di bilancio superiore a 10 milioni di Euro

viene assicurata la fornitura nell’ambito di un servizio di salvaguardia, a condizioni e prezzi determinati dall’esercente del servizio medesimo, resi pubblici e non discriminatori, definiti attraverso opportune procedure concorsuali sulla base degli indirizzi e delle disposizioni che saranno adottate da parte del Ministero dello sviluppo economico.

I clienti che usufruiscono del Servizio di Salvaguardia che intendessero stipulare contratti di fornitura con venditori del mercato libero, hanno il diritto di recedere dal contratto di fornitura in essere in qualsiasi momento con un preavviso di un mese. 

Parla con il nostro esperto gas e luce