Livelli di qualità

L’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Servizio Idrico (AEEGSI) stabilisce livelli specifici e generali di qualità commerciale che le società di vendita e di distribuzione sono tenute a rispettare.
L’AEEGSI differenzia gli indicatori di qualità commerciale, concernenti l’insieme di prestazioni rese ai clienti finali, in due tipologie:

  • Livelli Specifici di Qualità Commerciale: sono riferiti alla singola prestazione da garantire al cliente finale e vengono definiti come tempo massimo entro cui la prestazione deve essere effettuata dalla Società. Il mancato rispetto di tali tempistiche comporta la corresponsione al cliente finale di specifici indennizzi
  • Livelli Generali di Qualità: sono riferiti al complesso delle prestazioni rese dalla società e vengono definiti come soglie percentuali minime da rispettare

I livelli di qualità riferiti al servizio di vendita del gas naturale e dell’energia elettrica sono definiti dalla Delibera ARG/com 164/08 e dal Testo integrato della regolazione della qualità dei servizi di vendita di energia elettrica e di gas (TIQV) e successive modifiche ed integrazioni.

I livelli di qualità riferiti al servizio di distribuzione del gas e dell’energia elettrica sono definiti rispettivamente dalle delibere:

  • Delibera ARG/gas 120/08 e Delibera 574/2013/R/gas e successive modifiche e integrazioni
  • Delibera ARG/elt 198/11 e Delibera 646/2015/R/eel e successive modifiche e integrazioni

 

Indennizzi

Il mancato rispetto dei livelli specifici di qualità comporta la corresponsione ai clienti finali di un indennizzo automatico definito dall'AEEGSI
L’indennizzo automatico di base è crescente in relazione al ritardo nell’esecuzione della prestazione come indicato di seguito:

  • se l’esecuzione della prestazione avviene oltre lo standard, ma entro un tempo doppio dello standard, è corrisposto l’indennizzo automatico base;
  • se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo doppio dello standard, ma entro un tempo triplo dello standard, è corrisposto il doppio dell’indennizzo automatico base;
  • se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo triplo dello standard, è corrisposto il triplo dell’indennizzo automatico base.

La corresponsione dell'indennizzo automatico non esclude la possibilità per i clienti di richiedere nelle opportune sedi il risarcimento dell'eventuale danno ulteriore subito.

Per tutti i dettagli relativi ai livelli di qualità e per conoscere i risultati conseguiti è possibile visionare i seguenti allegati:

pdfLivelli minimi di Qualità commerciale del Servizio di Distribuzione del Gas e dell’Energia Elettrica

pdfStandard di Qualità commerciale del Servizio di Vendita del Gas naturale e dell’Energia Elettrica

 

Fornitori ultima istanza

L’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) ha disciplinato, con la Delibera n. 465/2016/R/Gas, l’erogazione del servizio di ultima istanza (FUI) con la finalità di garantire la continuità del servizio di vendita del gas naturale per alcune tipologie di clienti finali prive, anche temporaneamente, di un fornitore per ragioni indipendenti dalla loro volontà.

L’individuazione delle società di vendita gas che erogano il servizio FUI per il periodo 1° ottobre 2016 – 30 settembre 2018 è avvenuta mediante una procedura ad evidenza pubblica organizzata dalla società Acquirente Unico S.p.A. (AU) che ha approvato e pubblicato sul proprio sito Internet gli esiti della procedura organizzata secondo le disposizioni dell’AEEGSI, indicando, per ciascuna delle otto aree geografiche di prelievo definite da AEEGSI, la graduatoria con i nominativi dei venditori individuati come FUI.

I FUI sono responsabili delle forniture di ultima istanza a partire dal 1° ottobre dell’anno di individuazione e cessano le loro funzioni al 30 settembre del secondo anno successivo all’individuazione e forniscono i clienti finali alle condizioni economiche e secondo le modalità previste dall’AEEGSI.

Con particolare riguardo alle condizioni economiche definite dall’AEEGSI per il servizio, i FUI responsabili applicano:

  • le condizioni economiche previste dall’AEEGSI per i clienti aventi diritto al servizio di tutela, per il primo periodo di erogazione del servizio, fissato pari a 6 (sei) mesi;
  • le condizioni economiche previste per il servizio di tutela, aumentate del valore del parametro β offerto dal fornitore in sede di procedure concorsuali ai fini dell’aggiudicazione del servizio, per il periodo successivo al primo periodo di erogazione del servizio.

Con particolare riguardo alle forniture relative a clienti finali esercenti l'attività di servizio pubblico, oltre alle citate condizioni economiche, l'AEEGSI ha previsto l'applicazione fin dal primo giorno di fornitura del corrispettivo INAUI pari a 0,5000 euro/GJ.

Il FUI entrante, entro 15 giorni dal subentro della fornitura, è tenuto a darne comunicazione al cliente finale.

Dopo il subentro del FUI è comunque garantita la facoltà al cliente finale di concludere un contratto di fornitura nel mercato libero secondo le modalità previste dalla Deliberazione 138/04 e dal Codice di Rete Tipo per la Distribuzione gas o dal Codice di Rete di Trasporto.

 

Nell’ambito dell’erogazione del servizio di ultima istanza il cliente non ha diritto alle prestazioni previste dalla disciplina della qualità commerciale e di tutela del consumatore adottata dall’Autorità.

I dati di ogni singolo PDR sono trasmessi al FUI dalla società di distribuzione o di trasporto competente per territorio. La fatturazione del servizio avviene con cadenza stabilita dal fornitore di ultima istanza, secondo modalità semplificate (con evidenza, per esempio, del codice Punto di fornitura (PDR), periodo di fatturazione, consumi e corrispettivi unitari specificando il valore del parametro β); saranno utilizzati, ai fini della fatturazione, i dati di misura rilevati dall’impresa di distribuzione o di trasporto e sarà garantita l’emissione di almeno una fattura per ciascun cliente servito ogni sei mesi.

 

Nel caso in cui i clienti titolari di PDR domestici, condomini domestici (con consumi inferiori a 200.000 Smc/anno) o servizio pubblico, non paghino almeno una fattura, ovvero non versino la garanzia eventualmente richiesta (deposito cauzionale), il FUI può chiedere all’impresa di distribuzione di procedere con la sospensione della fornitura.

Per una visione integrale dei testi delle delibere e successive modifiche ed integrazioni, citate nella presente informativa, è possibile consultare direttamente il sito AEEGSI

 

Parla con il nostro esperto gas e luce    

AEVV Energie è un marchio di
ACEL Energie S.r.l. - Società unipersonale

Sede Legale: Via Amendola, 4
23900 Lecco (LC)

protocollo@pec.acelenergie.it
info@acelenergie.it

Capitale sociale ACEL ENERGIE:
6.000.000 € Interamente versato

R.E.A. LC 326133.
Registro Imprese C.C.I.A.A. di Lecco.
C.E. e P. IVA 037730401313
Tel. +39 0341.228611
Fax +39 0341.353.293
Servizio Clienti 800.822.034
www.acelenergie.it

Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte di Acsm Agam S.p.A.