admin

Le nostre offerte

Un’offerta per la casa o per l’attività professionale: seleziona l’icona.

PERCHÉ NOI?


Perché siamo presenti da sempre in Valtellina
Perchè assistenza e consulenza al cliente sono compresi nel prezzo
Perchè non usiamo call center
Perchè tutte le mattine da anni apriamo le nostre porte ai clienti
Perchè non ci nascondiamo quando ci sono domande

CAMBIARE E' FACILE


Non sono necessarie modifiche tecniche agli impianti e al contatore.
Durante il cambio del fornitore la continuità della fornitura è assicurata
Noi ci occuperemo di tutto, dal recesso al precedente fornitore, all’attivazione della tua nuova fornitura.

SERVIZIO E AFFIDABILITA'


Offerte specifiche su misura per te, perche’ ogni cliente per noi è una persona.
Sportelli aperti tutti i giorni e un’area personalestudiata apposta per le tue esigenze: consultare le bollette e verificare i consumi e i pagamenti
In ogni momento puoi verificare lo stato di attivazione del tuo contratto, e le tue bollette, inserendo semplicemente accedendo dal sito alla tua area personale
Posted by admin in

Bolletta on line

Esci dal Pleistocene. Attiva la bolletta on-line. Abbandona la bolletta cartacea ed entra nell'era dell'utens Felix.

Attivando la bolletta on-line di AEVV Energie partecipi all'evoluzione verso una maggior sensibilità ambientale, una miglior gestione del tuo tempo e un controllo ottimale dei tuoi pagamenti.

La bolletta on-line di AEVV Energie è un servizio innovativo per:

SEMPLICITA'

Perché ti consente di consultare e pagare (*) la tua bolletta in pochi minuti da computer, tablet e smartphone perché elimina le code agli sportelli per i pagamenti (*)

AMBIENTE

Perché dà un contributo importante alle politiche di sostenibilità ambientale nella direzione dell'abbattimento delle emissioni CO2 dovute ai processi di produzione della carta e di invio delle bollette cartace

UTENTE

Perché permette la gestione efficiente di tutto il processo di transazione, in modo sicuro, veloce, e tracciabile e fa risparmiare: a te (*) e all' ambiente

MODULISTICA

Scarica la modulistica per la richiesta di invio di invio bollette online e l'addebito in conto corrente delle bollette

COMPILA IL FORM ON LINE:

(tutti i campi sono obbligatori)

Il sottoscritto:

nome e cognome o ragione sociale

codice fiscale / partita IVA

sede / residenza: via e paese

telefono

AUTORIZZA la società AEVV Energie Srl a inviare, a tempo indeterminato, le bollette
che saranno da quest’ultima emesse nei confronti della scrivente a mezzo posta elettronica, in sostituzione dell’invio
della documentazione cartacea delle bollette relative ai propri contratti di somministrazione di energia elettrica e/o gas

inserire la propria email

AUTORIZZA AEVV ENERGIE a richiedere alla propria banca l' addebito ricorrente
sul proprio conto corrente delle fatture relative a contratti sottoscritti , ed allo stesso tempo autorizza la propria banca a
procedere con tale addebito, conformemente alle disposizioni impartite da AEVV ENERGIE. Il debitore ha diritto di ottenere il rimborso
della propria banca secondo gli accordi ed alle condizioni che regolano il rapporto con quest' ultima. Se del caso, il rimborso deve essere
richiesto nel termine di 8 settimane a decorrere dalla data di addebito in conto..

codice IBAN:


AVVERTENZE:

La vigente normativa in tema di fatturazione elettronica e documentazione informatica consente agli operatori economici la possibilità di inviare i documenti fiscali mediante semplice posta elettronica (e-mail). Tale sistema consente di ricevere tale documentazione in tempi brevi e senza rischi di smarrimento o di ritardo. La nostra Società offre ai propri Clienti che effettuano il pagamento mediante addebito automatico in conto corrente la possibilità di ricevere in formato PDF, senza alcun onere, direttamente nella casella di posta elettronica indicata dal Cliente e in sostituzione della spedizione cartacea tutte le bollette di fornitura energia elettrica e gas che saranno spedite dall’indirizzo aevvenergie@nexive.it con oggetto AEVV Energie Srl – BOLLETTE. Sebbene effettuato attraverso un mezzo elettronico, tale invio non attribuisce tuttavia alla bolletta il carattere di vera e propria fattura elettronica (Circolare dell’ Agenzia delle Entrate n. 45/E del 19 ottobre 2005). Pertanto, l’invio della bolletta attraverso la posta elettronica semplice obbliga colui che la riceve a materializzare il documento informatico su un supporto cartaceo, che costituisce l’originale della fattura medesima, quindi la fattura da noi inviata tramite e-mail andrà  stampata e conservata a cura del soggetto ricevente come fattura cartacea. La revoca o la modifica della presente autorizzazione potrà essere effettuata da una qualunque di entrambe le parti all’altra con apposita comunicazione che osservi le medesime formalità previste per l’invio della presente.
Posted by admin in

Info e moduli

HAI DUBBI? BISOGNO DI CHIARIMENTI? Cerca nelle FAQ:

Devo attivare la fornitura di energia elettrica

Esiste già un contatore presso l’unità immobiliare?

No

Si tratta di un immobile di nuova costruzione dove l’impresa di costruzione ha pagato gli allacciamenti?

No

Non si tratta quindi di una richiesta di attivazione fornitura ma di una richiesta di nuovo allacciamento.

Allegati:

E’ necessario sottoscrivere il nuovo contratto di fornitura per il quale sono necessari:

  • codice fiscale e documento d’identità valido
  • indirizzo e identificativi catastali dell’unità immobiliare
  • codice POD (se disponibile: la società di distribuzione spesso trascrive il codice POD sulla tavoletta posta nel locale contatore)
  • recapito telefonico

Innanzitutto è necessario che il precedente intestatario abbia richiesto la cessazione della fornitura, mentre il nuovo intestatario deve sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura per il quale sono necessari:

  • codice fiscale e documento d’identità valido
  • codice POD della fornitura (reperibile sulla bolletta)
  • indirizzo e identificativi catastali dell’unità immobiliare
  • recapito telefonico
  • eventuale autocertificazione di residenza presso l’indirizzo della fornitura (per ottenere l’applicazione della tariffa “con residenza”)

 

Quanto costa?
Le spese relative ai contributi fissi e oneri amministrativi per le prestazioni suindicate sono stabiliti per tutto il territorio nazionale dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas con specifica delibera (testi integrati TIC e TIV).

Quanto tempo ci vuole per ottenere l’esecuzione della prestazione?
I tempi massimi per l’attivazione della fornitura sono stabiliti dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas e se non rispettati danno diritto ad uno specifico indennizzo (TIC).

Link esterno al sito AEEGSI, testi integrati:  http://www.autorita.energia.it/it/operatori/ele_%20testintegrati.htm

Devo attivare la fornitura di gas metano

Esiste già un contatore presso l’unità immobiliare?

No

Si tratta di un immobile di nuova costruzione dove l’impresa di costruzione ha pagato gli allacciamenti?

No

Non si tratta quindi di una richiesta di attivazione fornitura ma di una richiesta di nuovo allacciamento.

Allegati:

E’ necessario sottoscrivere il nuovo contratto di fornitura consegnando:

– codice fiscale e documento d’identità valido
– indirizzo e identificativi catastali dell’unità immobiliare
– recapito telefonico
– allegati tecnici di cui alla delibera AEEG 40/04 (da richiedere alla ditta installatrice dell’impianto)

Per impianti con potenza calorica massima superiore a 114kW è necessaria anche l’autorizzazione rilasciata dai Vigili del Fuoco.

Allegati:

Innanzitutto è necessario che il precedente intestatario abbia richiesto la cessazione della fornitura oppure contestualmente al subentro ne richieda la cessazione.

Il nuovo intestatario deve sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura per il quale è necessario:

  • codice fiscale e documento d’identità valido
  • indirizzo e identificativi catastali dell’unità immobiliare
  • recapito telefonico

Il subentro contestuale a una fornitura aperta è possibile anche mediante delega scritta del precedente intestatario, corredata da documento di identità valido.

La documentazione può essere presentata presso i nostri Uffici o trasmessa via mail.

Devo cessare la fornitura di energia elettrica

Per ottenere la cessazione della fornitura di energia elettrica, l’intestatario può:

  • venire presso i nostri sportelli
  • inviare una richiesta scritta in carta libera a mezzo posta o mail indicando:
    • la data di cessazione richiesta, che non può essere precedente alla data della richiesta; si tenga conto che per processare la pratica sono normalmente necessari alcuni giorni per lo scambio di informazioni tra i diversi sistemi informativi coinvolti
    • l’indirizzo email o il recapito postale italiano a cui si desidera ricevere la bolletta di conguaglio finale
    • un recapito telefonico, meglio se di telefono cellulare, per eventuali necessità

Quanto costa

I costi per la cessazione della fornitura sono stabiliti per tutto il territorio nazionale da AEEGSI (TIV).

Devo variare la potenza contrattuale della fornitura

Per ottenere la variazione della potenza disponibile relativa alla fornitura l’intestatario deve inviare richiesta scritta indicando:

  • potenza richiesta
  • tensione (monofase o trifase)

Se la variazione richiesta non implica la sostituzione del contatore, per ottenerla basta sottoscrivere una variazione di contratto.
Se la variazione richiesta implica la sostituzione del contatore o lavori ulteriori sulle linee di alimentazione la tipologia della richiesta ricade nell’ambito delle richieste di NUOVO ALLACCIAMENTO e quindi necessita di sopralluogo e conseguente preventivazione.

Quanto tempo ci vuole per ottenere l’esecuzione della prestazione?
I tempi massimi per l’attivazione della fornitura sono stabiliti dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas e se non rispettati danno diritto ad uno specifico indennizzo.

Devo cessare la fornitura di gas metano

Per ottenere la cessazione della fornitura di gas metano, l’intestatario può:

  • venire presso i nostri sportelli
  • inviare una richiesta scritta in carta libera a mezzo posta o mail indicando:
    • la data di cessazione richiesta, che non può essere precedente alla data della richiesta; si tenga conto che per processare la pratica sono normalmente necessari alcuni giorni per lo scambio di informazioni tra i diversi sistemi informativi coinvolti
    • l’indirizzo email o il recapito postale italiano a cui si desidera ricevere la bolletta di conguaglio finale
    • un recapito telefonico, meglio se di telefono cellulare, per eventuali necessità

Quanto costa

I costi per la cessazione della fornitura sono stabiliti dalla società di distribuzione e da AEEGSI (TIVG).

 

La mia bolletta online

Per ricevere gratuitamente la bolletta al tuo indirizzo di posta elettronica basta semplicemente comunicarcelo:

  • consegnando presso uno dei nostri uffici o via fax il modulo allegato
  • mandandoci una mail dall’indirizzo a cui desideri vengano recapitate le bollette

In questo modo avrai:

  • bollette puntuali
  • nessuna perdita di tempo, nessun disguido
  • una archiviazione semplice e ordinata sul tuo computer

 

Allegati

 

AIUTA L’AMBIENTE!  STAMPA SOLO QUELLO CHE TI SERVE!

Come posso comunicare le mie letture gas?

E’ possibile e consigliabile comunicare la lettura (viene considerata valida ai fini della fatturazione solo se comunicata negli ultimi 10 giorni dei mesi di febbraio, aprile, giugno, agosto, ottobre, dicembre) tramite:

E’ un dovere e interesse del cliente controllare sempre la lettura e i consumi indicati sulla bolletta.
Per evitare l’addebito di consumi presunti eccessivi rispetto a quelli realmente effettuati è consigliabile comunicare eventuali variazioni nell’utilizzo della fornitura, derivanti da modifiche degli elettrodomestici o della composizione del nucleo familiare.

Per le forniture gas (specialmente le forniture ad uso riscaldamento che hanno consumi elevati), tenuto conto che la collocazione interna dei contatori spesso non consente agli addetti di rilevare la lettura, è indispensabile comunicare la lettura stessa ogni 6 mesi.
In caso di addebito di consumi presunti molto superiori a quelli effettivi ma solo per cause imputabili a AEVV Energie (la diminuzione dei consumi non è una causa imputabile), la riscossione della bolletta contestata viene sospesa (o riaddebitata sulla bolletta seguente) fino all’emissione della bolletta successiva di conguaglio. Se non riaddebitata basterà pagare la differenza tra le due fatture.

In caso di errata lettura, la bolletta con i consumi corretti verrà emessa nel successivo ciclo di fatturazione

NUOVO CLIENTE
Ai nuovi clienti per i quali non ci sono consumi effettivi di riferimento vengono addebitati (fino al primo conguaglio) dei consumi in acconto presunti, standardizzati sulla base delle caratteristiche della fornitura e dell’utilizzo relativo dichiarato.
È però consigliabile comunicare la lettura ogni 2 mesi per un anno, fino a creare una base storica attendibile onde evitare bollette di conguaglio di importo elevato.

Chi stabilisce le tariffe applicate?

Le tariffe applicate sono approvate dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas stabilite, per la sola componente vendita, da AEVV ENERGIE.

Come vengono calcolati i consumi dell’energia elettrica?

Le bollette di energia elettrica sono emesse con cadenza bimestrale o mensile per le forniture elettriche con rilevazione della potenza.

Come vengono calcolati i consumi del gas?

Le bollette sono emesse con cadenza mensile per chi consuma oltre 5000mc per anno termico, bimestrale tra i 500 e i 5000mc, quadrimestrale sotto i 500mc.
Le letture sono effettuate mensilmente per chi consuma oltre 5000mc per anno termico, due volte l’anno tra i 500 e i 5000mc e una volta all’anno sotto i 500mc.
In assenza della lettura effettiva (effettuata dagli incaricati aziendali o comunicata dai clienti), i consumi addebitati in acconto sono presunti sulla base dei consumi effettivi dell’anno termico (da ottobre a settembre dell’anno successivo) precedente. Le bollette di conguaglio vengono invece calcolate tenendo conto delle letture rilevate o comunicate dai clienti.

Come si paga la bolletta?

MODALITA’ DI PAGAMENTO

E’ possibile pagare la bolletta senza spese di commissione aggiuntive:

  • presso qualsiasi sportello bancario o postale utilizzando il bollettino MAV precompilato allegato alla bolletta;
  • presso i nostri Uffici clienti di Sondrio, Tirano e Valdisotto (ORARI)
  • con delega di pagamento SDD da sottoscrivere presso i nostri uffici o restituendoci il modulo di delega (via mail, via fax) con allegato un documento della banca da cui risulti la titolarità del conto corrente su cui si richiede l’addebito: in questo modo avrete la sicurezza che la bolletta sia sempre pagata entro la scadenza (NOTA: consultare la propria banca per eventuali commissioni praticate dalla stessa)

La modalità attuale di pagamento è riportata in prima pagina sulla bolletta.

IMPORTI MINIMI

Le bollette a debito inferiori a 10,00 Euro saranno addebitate sulla bolletta seguente. Le bollette a credito, se superiori a 50,00 Euro saranno invece liquidate tramite assegno spedito al recapito del cliente (tranne quelle con delega ed accredito in c/c). Se inferiori, saranno accreditate sulla successiva fattura.

IN CASO DI SMARRIMENTO DEL BOLLETTINO MAV

In questo caso è possibile pagare:

  • presso i nostri Uffici di Sondrio, Tirano e Valdisotto (ORARI)
  • mediante bonifico sul conto corrente bancario IBAN: IT87A0569611000000039991X27 indicando nella causale:
    • cognome e nome / ragione sociale
    • numero di bolletta
  • mediante bonifico sul conto postale IBAN: IT84Y0760111000000044121887 indicando nella causale:
    • cognome e nome / ragione sociale
    • numero di bolletta

In caso di pagamento mediante bonifico, vi chiediamo di inviarci una mail oppure un fax con gli estremi del pagamento o una copia del bonifico al fine di agevolare e rendere più sicure le operazioni di incasso, non esistendo in questo caso un automatismo.

PAGAMENTO DEL BOLLETTINO MAV CON HOME BANKING

Per pagare il bollettino MAV con la propria home banking sono necessari:

• Codice MAV
• Scadenza
• Importo

Nell’ esempio allegato il dati da utilizzare sono evidenziati nelle caselle rosse. In particolare, il codice di conto corrente indicato sul bollettino (cerchiato in nero nell’allegato) non è necessario per i pagamenti.

redim4 (1)

Cosa succede se non si paga la bolletta dell’energia elettrica?

In caso di mancato pagamento della bolletta alla scadenza, AEVV Energie procede con la costituzione in mora mediante invio di un sollecito a mezzo raccomandata e addebito delle relative spese, con il quale è fissato per il pagamento un termine di 20 giorni dalla data di emissione della raccomandata. AEVV Energie, trascorsi ulteriori 3 giorni lavorativi da tale termine, avrà diritto di chiedere al Distributore la sospensione della fornitura senza ulteriore preavviso. (Del. AEEG ART/elt 04/08 – Titolo II).
Per chi ha il contatore elettronico verrà eseguita prima una riduzione di potenza al 15% della disponibile e dopo ulteriori 10 gg senza che il cliente abbia saldato gli importi dovuti a fornitura verrà sospesa dal distributore.
Dopo la sospensione della fornitura AEVV Energie si riserva il diritto di risolvere il contratto di fornitura di energia elettrica.
Verranno addebitati i seguenti importi:
€ 27,03+23,00+IVA per contributo di sospensione su contatore di tipo elettromeccanico;
€ 13,79+23,00+IVA per contributo di riduzione potenza al 15% su contatore elettronico telegestito;
€ 27,03+23,00+IVA per ogni uscita del tecnico necessaria per procedere alla disattivazione del contatore qualora tale intervento non sia effettuabile per cause derivanti dall’utente o per sollecito a domicilio.
In ogni bolletta sono indicate eventuali bollette precedenti non pagate.
Se la fornitura è stata sospesa in seguito a morosità su contatore non elettronico o ridotta al 15% su contatore elettronico, per ottenere la riattivazione/ripristino della potenza è necessario presentare presso i nostri Uffici Clienti o via fax (0342 510208) le ricevute comprovanti gli avvenuti pagamenti.
La riattivazione/ripristino della potenza sarà richiesta al distributore entro 24 ore dall’evidenza del pagamento (tempi previsti dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas), con addebito di € 23,00+IVA.
Per ottenere la riattivazione di un contratto cessato amministrativamente è necessario presentare presso i nostri Uffici Clienti le ricevute comprovanti gli avvenuti pagamenti e sottoscrivere un nuovo contratto con addebito delle spese relative € 27,03+23,00+IVA e bollo. La fornitura sarà riattivata nei tempi previsti da AEEG per le attivazioni (5 giorni lavorativi).
La sospensione, la riduzione potenza, la riattivazione o il mancato intervento dell’operaio per cause imputabili al cliente comportano l’addebito delle spese relative nella bolletta successiva.

Cosa succede se non si paga la bolletta del gas?

In caso di mancato pagamento della bolletta alla scadenza, AEVV Energie procede con la costituzione in mora mediante invio di un sollecito a mezzo raccomandata e addebito delle relative spese, con il quale è fissato per il pagamento un termine di 20 giorni dalla data di emissione della raccomandata. AEVV Energie, trascorsi ulteriori 3 giorni lavorativi da tale termine, avrà diritto di chiedere al Distributore la sospensione della fornitura senza ulteriore preavviso. (Del. AEEG ART/elt 04/08 – Titolo II).
In ogni bolletta sono indicate eventuali bollette precedenti non pagate.
Per ottenere la riattivazione della fornitura è necessario presentare presso i nostri Uffici Clienti (o via fax 0342 510208) le ricevute comprovanti gli avvenuti pagamenti.
La riattivazione della fornitura sarà richiesta al distributore entro 48 ore dall’evidenza del pagamento concordando un appuntamento con il distributore competente (tempi previsti dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas), con addebito delle spese relative comprese quelle addebitate dal distributore di competenza.
Se il contratto di cui alla fornitura è stata cessato amministrativamente per perdurare della situazione di morosità, per ottenere la riattivazione è necessario presentare presso i nostri Uffici Clienti le ricevute comprovanti gli avvenuti pagamenti e sottoscrivere un nuovo contratto con addebito delle spese relative e la fornitura sarà riattivata nei tempi previsti da AEEG per le attivazioni.
La sospensione, la riattivazione o il mancato intervento del distribitore per cause imputabili al cliente comportano l’addebito delle spese relative nella bolletta successiva.

Leggere la bolletta 2.0

Vecchia bolletta addio, arriva la bolletta 2.0: un solo foglio con tutti gli elementi essenziali di spesa e di fornitura ben evidenziati, format più semplice, snello, per renderla più chiara, moderna e comprensibile.

Allegati:

Link esterni:

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI? CONTATTACI

 

 

 

Posted by admin in

Area personale

In questa sezione potrai:

1) inserire le letture gas

Utilizziamo tutte le letture che il distributore di zona e il cliente ci mandano. Sempre.

Perché pagare una bolletta "stimata" quando si può pagare solo quello che si consuma? 

Con l' autolettura puoi dire "basta" ai consumi stimati.

Comunicando regolarmente la lettura del tuo contatore gas, avrai sempre bollette con i tuoi consumi reali.

2) visualizzare i contratti attivi

3) verificare lo stato dei pagamenti

4) visualizzare i consumi

 Fai il login

Tieni a portata di mano la tua bolletta: per potersi registrare ti verranno richiesti il codice del contratto e il codice fiscale.

È necessario effettuare una registrazione per ogni contratto.

 

           
Posted by admin in

Chi siamo

AEVV Energie è la società di vendita di energia elettrica e gas metano dello storico gruppo AEVV di Sondrio, nato agli inizi del 1900 in Valtellina.

25.000 Valtellinesi hanno già scelto AEVV ENERGIE.

AEVV non è solo energia, luce e gas, ma anche attenzione alle persone.

Il nostro staff è composto da professionisti di grande esperienza e competenza. 

Il Cliente è sempre al centro: la politica di contatto diretto con il singolo utente aiuta a offrire il servizio più adeguato alle esigenze del consumatore.

AEVV è con te da oltre un secolo per darti energia e semplificarti la vita. Scegli una realtà concreta, efficiente, seria e radicata sul tuo territorio.

Le nostre sedi:

SONDRIO: Via Caimi, 42 23100 Sondrio
TIRANO: Via S.Agostino, 13 23037 Tirano (SO)
VALDISOTTO: Via Roma, 170 f.ne Cepina 23030 Valdisotto (SO)

Clicca sulla sede per maggiori informazioni come orari sportelli, indirizzi e recapiti.

Contattaci per un'offerta

Posted by admin in

News

  • La città sostenibile
  • Festival della Bresaola 2013
  • Mondiali di canoa fluviale 2015
  • Mondiali di canoa fluviale 2015
  • Mercatini Natalizi di Albosaggia
  • Sondrio Festival 2015
  • Manifestazione di brune alpine a Grosio
  • Manifestazione zoofila

Iscriviti alla nostra newsletter

Posted by admin in